Perché e come imparare Java

Perché e come imparare Java

Java è un linguaggio di programmazione e una piattaforma di elaborazione che viene ampiamente utilizzato per tutto ciò che riguarda la programmazione nell’ambito Internet.

Si caratterizza per essere un linguaggio ad alto livello, a tipizzazione statica ed orientato agli oggetti. Il suo codice poggia sulla medesima piattaforma software di esecuzione.

Questo gli consente di essere un codice altamente indipendente, nonostante provochi alcune limitazioni se paragonato al linguaggio C e C++.

Il suo codice è utilizzato per la creazione di applicazioni Android, ma anche per lo sviluppo di dispositivi periferici e per l’IoT (Internet Of Things).

Inoltre, Java può essere utilizzato per la creazione di moduli d’applicazione o per la progettazione di applet. Queste ultime sono delle app che svolgono un determinato compito all’interno di una pagina web.

Nonostante rimanga piuttosto simile al linguaggio di programmazione C++, Java risulta essere molto più semplice da utilizzare. Inoltre, porta con sé altri numerosi vantaggi, che scopriremo in questa guida.

Java: le caratteristiche principali

Prendendo in analisi i grafici offerti da TIOBE Programming Community Index, Java sembrerebbe essere al primo posto. Ciò significa che è il linguaggio di programmazione più utilizzato al mondo.

Per comprendere perché Java è diventato così popolare ed onnipresente, dobbiamo tenere in considerazione diverse sue caratteristiche.

Come prima cosa, Java offre una maggior portabilità. In altre parole, il suo codice sorgente può essere eseguito ovunque. Un codice come il C++ invece, compila il codice in un file binario, che spesso e volentieri non può essere eseguito su Mac o Linux.

Inoltre, invece di interpretare un bytcode alla volta, Java lo compila in modo dinamico, velocizzando tutti i processi. Un altro vantaggio di Java è che è un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti (object-oriented).

Caratteristiche di Java

Questa è una caratteristica che si porta dietro grazie alla sua somiglianza con il codice C++. Ad ogni modo, la programmazione orientata agli oggetti prevede il raggruppamento di dati e di procedure in un’unica entità, definita classe.

Ecco che, da qui, nasce un “oggetto software” all’interno del quale si trovano tutti i dati ed i metodi che operano sullo stesso. Inoltre, Java utilizza anche un Garbage Collector automatico, pensato per gestire i cicli di vita degli oggetti.

Di conseguenza, un programmatore creerà oggetti, ma il Garbage Collector automatico recupererà la memoria una volta che l’oggetto non è più in uso.

Per quanto riguarda il codice di Java, questo è solido e sicuro, e semplice da imparare. In particolare, per chi avesse delle conoscenze relative al linguaggio di programmazione C, l’apprendimento di Java risulterà quasi immediato.

Come imparare Java

Inutile negarlo: grazie ad Internet abbiamo la possibilità di scoprire ed imparare cose nuove tutti i giorni. Sul web infatti, è presente una quantità infinita di materiale a nostra disposizione, che troppo spesso sottovalutiamo.

Ma, questo discorso vale anche per l’apprendimento di linguaggi di programmazione? Per certi versi potremmo dire di sì, mentre per altri risulterebbe un po’ sconveniente.

Prima di scegliere come formarsi dunque, è importante conoscere tutti i vantaggi e gli svantaggi del metodo d’apprendimento scelto. Vediamo insieme quali strade si potrebbero percorrere:

Materiale online: sì o no?

Come dicevamo, su Internet è presente un buon quantitativo di materiale da sfruttare per ampliare le proprie conoscenze. Tuttavia, per quanto riguarda i linguaggi di programmazione, ci sono alcune limitazioni da tenere presente.

La prima riguarda la conoscenza della lingua inglese. Per l’apprendimento da autodidatta infatti, l’inglese è imprescindibile. A parte il fatto che molta parte del codice Java è scritta in lingua anglosassone, il materiale italiano da cui formarsi è relativamente poco.

Gli autori di corsi, testi o video relativi ai linguaggi di programmazione infatti, sono spesso americani. Inoltre, l’apprendimento da autodidatta limita le possibilità di approfondire un argomento.

Java apprendimento da autodidatta

Scaricando un testo o un video, l’apprendimento è passivo, ed è piuttosto difficile interfacciarsi con l’autore vero e proprio. L’unica strada che si potrebbe percorrere è quella di ricorrere ai forum, dove spesso si incontrano gli studenti.

Perciò, diciamo che, sfruttare il materiale online è comodo ed economico, ma risulta spesso una scelta poco approfondita e professionale.

Infine, parlando di certificazioni, l’apprendimento da autodidatta non offre alcuna garanzia in termini di attestato. Purtroppo non c’è nessun documento che attesti le competenze apprese, e questa risulta essere la limitazione forse più gravosa di tutte.

Università: sì o no?

Passando a tutt’altro discorso, la seconda opzione è quella di iniziare un percorso universitario. In questo caso, nulla può essere detto in relazione alla qualità dell’apprendimento, poiché molto specifico e professionale.

Tuttavia, bisogna tenere in considerazione che la laurea in informatica spesso affronta tematiche legate all’ambito informatico, ma rimane poco pratica per quanto riguarda i linguaggi di programmazione.

Inoltre, non si può di certo non prendere in esame i fattori tempo e costo. Per affrontare questo percorso, bisogna disporre di molte ore, sia per seguire le lezioni, sia per sostenere gli esami.

Parlando del costo invece, siamo tutti a conoscenza del fatto che l’università comporti dei costi annuali da dover sostenere. Per quanto riguarda la certificazione invece, la laurea è un documento ufficiale e che attesta le competenze apprese nel corso degli anni.

Anche in questo caso quindi, ci sono più fattori da mettere sulla bilancia, e capire se protende più verso quelli positivi o “negativi”.

Imparare Java: scopri la formazione A-Sapiens

Il Centro di Formazione e Certificazione A-Sapiens rientra tra le opzioni disponibili per apprendere il linguaggio di programmazione Java.

L’intento infatti, è stato quello di unire tutta la comodità di formarsi da remoto al massimo dell’efficacia, offerta dalle competenze dei nostri docenti certificati.

L’unione di questi due elementi assicura l’apprendimento di Java con un rapporto qualità-prezzo-tempo imbattibile. Di fatto, non è richiesta la frequentazione per anni, ma per un totale di 30 ore.

Inoltre, si ha la possibilità di scegliere se seguire le lezioni con la formula one-to-one o in gruppo. Come intuibile, nel primo caso saranno lezioni tra lo studente ed il docente, mentre nel secondo si ha la possibilità di seguirle insieme ad altre persone.

A-Sapiens apprendimento Java

La scelta di formarsi da remoto o presso le nostre sedi ufficiali è una decisione che spetta allo studente. Tuttavia, indipendentemente dalla formula scelta, l’esame finale si dovrà sostenere in aula.

Prima di passare all’ultimo step, lo studente potrà sfruttare il Test Ufficiale Pre-Esame per testare le proprie competenze. Successivamente, potrà iscriversi per il sostenimento della prova finale.

Se i risultati saranno positivi, A-Sapiens rilascerà due certificazioni: una ufficiale, ed una di partecipazione. Quest’ultima verrà rilasciata solo in relazione all’80% delle ore frequentate.

Per maggiori informazioni sul Corso JavaA-Sapiens, Clicca qui.

perchè e come imparare Python

Perché e come imparare Python

Python è un linguaggio di programmazione generico e di alto livello, con una semantica dinamica. La struttura dei suoi dati lo rende ideale per lo sviluppo di applicazioni desktop e web, siti web e per il linguaggio di scripting.

Inoltre, essendo un linguaggio di programmazione di alto livello, Python consente di concentrarsi sulle funzionalità principali dell’applicazione occupandosi delle attività di programmazione comuni.

La sintassi di questo linguaggio di programmazione risulta molto semplice da imparare, semplificando la leggibilità del codice e riducendo i costi di manutenzione del programma.

Da non sottovalutare il fatto che, Python, supporta moduli e pacchetti, che incoraggiano la modularità del programma ed il riutilizzo del codice.

I motivi per cui è importante imparare questo linguaggio di programmazione sono molteplici, e nella guida di oggi li andremo ad analizzare uno per uno.

Python: perché è importante impararlo

Secondo TIOBE Programming Community Index, Python è il terzo linguaggio di programmazione più utilizzato al mondo, dopo Java ed il linguaggio C.

Di fatto, non sarebbe un’esagerazione affermare che Python sia presente in una piccola parte della nostra quotidianità. Certamente non possiamo né vederlo né toccarlo, ma esiste dietro ai nostri smartphone, ricerche web, giochi e molto altro ancora.

La sua natura estremamente accessibile e versatile gli consente di essere utilizzato da organizzazioni come Wikipedia, Google, YouTube, Instagram, Yahoo e NASA.

Inoltre, viene spesso utilizzato come linguaggio di scripting per le applicazioni web. In altre parole, Python può automatizzare attività specifiche riuscendo a renderle più efficienti.

Ecco perché questo linguaggio di programmazione trova impiego per lo sviluppo di applicazioni software, pagine all’interno di un browser web, giochi e sistemi operativi.

Come anticipato, il suo apprendimento risulta essere molto semplice, proprio grazie alla sua sintassi, che semplifica la programmazione. Il suo scopo principale infatti, è quello di rendere il codice leggibile.

Tra i vantaggi più evidenti ed importanti di Python possiamo elencare:

  • Fornisce una libreria standard che gestisce in modo automatico la memoria;
  • Viene utilizzato da parte di molte aziende, grazie alla sua natura interattiva, dinamica e portatile;
  • Consente lo sviluppo di servizi web in modo semplice;
  • Può eseguire lo stesso codice su molteplici piattaforme.

Da non sottovalutare che Python viene utilizzato anche nell’informatica scientifica, nella matematica e anche nei progetti di intelligenza artificiale. Per esempio, tutto ciò che riguarda il 3D o i pacchetti di animazione hanno alla base questo linguaggio di programmazione.

Come imparare Python

Fino ad ora abbiamo capito che, per coloro che vogliono introdursi nel mondo della programmazione, Python risulta essere un tassello fondamentale.

Ma, quali modalità d’apprendimento sono disponibili per poterlo imparare? Grazie al web, oggi abbiamo la possibilità di usufruire di materiale illimitato per ampliare le conoscenze in merito a qualsiasi argomento.

Lo stesso discorso quindi, vale per i linguaggi di programmazione. Tuttavia, vi sono lati positivi così come negativi da dover tenere in considerazione.

Sfruttare il materiale online

Per quanto riguarda l’apprendimento da autodidatta, se da una parte si hanno tutti i vantaggi del caso, dall’altra vi sono alcune limitazioni non di poco conto.

In prima analisi, il materiale disponibile online per l’apprendimento di Python, così come per qualsiasi altro linguaggio di programmazione, prevede la conoscenza basica dell’inglese.

Questo perché, la maggior parte del codice è scritto in lingua anglosassone, ma anche per il fatto che la maggior parte dei testi, video o video-corsi più autorevoli siano disponibili da fonti americane.

Inoltre, il percorso da autodidatta non offre la possibilità di interfacciarsi direttamente con il professionista in questione. L’apprendimento infatti, rimane piuttosto passivo, senza alcun polo di confronto.

Lo stesso discorso vale per lo scambio di opinioni, idee e soluzioni tra gli altri utenti. Eccezion fatta per qualche forum, sempre in lingua inglese, le possibilità di entrare a far parte di una community sono ridotte.

In ultima analisi, è da sottolineare che, questa tipologia di apprendimento non offre alcuna possibilità di dimostrare le competenze acquisite.

Questo è una limitazione non di poco conto, specie se si considera il numero sempre maggiore di persone che desiderano imparare linguaggi di programmazione.

Per diversificarsi infatti, sarebbe opportuno disporre di una certificazione ufficiale, che possa attestare le conoscenze sviluppate durante il percorso d’apprendimento.

La scelta di formarsi tramite il materiale presente online quindi, offre sicuramente i suoi vantaggi, ma bisogna comunque tenere sott’occhio le limitazioni che impone.

Laurea in informatica

L’altra opzione disponibile, presa in considerazione da un numero ristretto di persone, è l’apprendimento tramite un percorso di studi universitario.

In questo caso, l’efficienza e la qualità delle competenze non potranno in alcun modo essere messe in discussione, specie dopo il conseguimento della laurea.

Tuttavia, la laurea in informatica richiede diversi anni di studio e, di conseguenza, la disponibilità in termini di ore. Questo, per coloro che hanno già un impiego, potrebbe essere un limite non indifferente.

Python: perché scegliere A-Sapiens

Tra le varie opzioni disponibili che ci sono per imparare Python rientra anche il percorso formativo offerto da A-Sapiens. Il nostro Centro di Formazione e Certificazione infatti, offre la possibilità di seguire lezioni mirate all’apprendimento del linguaggio di programmazione, con l’ottenimento di una certificazione ufficiale.

Il nostro obiettivo è stato quello di unire la comodità d’apprendimento da remoto al massimo dell’efficienza, messa a disposizione dai nostri docenti certificati.

Colui che desidera apprendere Python, arricchire il proprio curriculum con un attestato e ridurre le tempistiche complessive, con A-Sapiens ha finalmente la possibilità di farlo.

A-Sapiens Python

Con una durata complessiva di 30 ore infatti, si ha la possibilità di imparare tutto quello che riguarda Python. Le formule messe a disposizione sono essenzialmente due: one-to-one o a gruppi.

Nel primo caso, lo studente si interfaccerà singolarmente con il docente, e potrà scegliere se seguire il corso da remoto o in una delle nostre sedi. Nel secondo invece, si ha la possibilità di iniziare un percorso a gruppo, con le medesime possibilità d’apprendimento.

Tuttavia, qualora si preferisse seguire le lezioni da remoto, per il sostenimento dell’esame finale sarà comunque necessario presentarsi in aula.

Prima dell’ultimo step, quello che offre la possibilità di ottenere la certificazione ufficiale, lo studente avrà la possibilità di sottoporsi al Test Ufficiale pre-esame.

In questo modo potrà interfacciarsi direttamente con il proprio livello di competenze acquisite, e solo in un secondo momento decidere di procedere verso l’esame finale.

Per maggiori informazioni sul Corso Python A-Sapiens, Clicca qui.

Diventare programmatore online, è possibile?

Diventare programmatore online, è possibile?

La strada per diventare un programmatore non è estremamente tortuosa, ma ci sono tante considerazioni da dover fare. Ad oggi infatti, le opportunità di apprendere un linguaggio di programmazione non mancano, e si ha la possibilità di scegliere tra diverse tecniche.

Una delle metodiche maggiormente ricercate è senz’altro quella online. Il materiale sul web infatti, non manca, ma porta con sé alcune limitazioni.

In alternativa, si potrebbe prendere in considerazione l’idea di iniziare un percorso di studi come quello della laurea. In questo caso, la qualità dell’apprendimento non può in alcun modo essere messo in discussione, ma entra in gioco un fattore determinante, ovvero il tempo.

Per perseguire una laurea in informatica infatti, è necessario disporre di tante ore di studio e frequentazione, che spesso limitano le possibilità delle persone che hanno già un impiego.

In sostanza, ogni metodo d’apprendimento si caratterizza per aspetti positivi e negativi, che vedremo nel dettaglio in questa guida.

Come diventare programmatore online

E’ possibile diventare programmatore online? Ebbene sì, lo è. Ad oggi ci sono infinite possibilità per ampliare le proprie competenze e conoscenze tramite il semplice utilizzo della connessione Internet.

Sul web sono presenti tantissimi contenuti che possono essere sfruttati per apprendere un nuovo linguaggio di programmazione e per metterlo in pratica. Parliamo di testi, video, video-corsi, e più in generale tutto quel materiale, gratis o a pagamento, messo a disposizione degli utenti.

Potendolo utilizzare da remoto, una persona ha effettivamente la possibilità di avvicinarsi al mondo della programmazione. Tuttavia, è doveroso domandarsi se questa tipologia di apprendimento sia sufficiente a coprire il livello di informazioni necessarie per diventare un programmatore.

Apprendimento da autodidatta: pro e contro

Il percorso d’apprendimento in totale autonomia porta in con sé tanti vantaggi, ma allo stesso tempo anche diverse limitazioni.

Da una parte si ha la possibilità di apprendere un linguaggio di programmazione senza dover affrontare nessun costo e di scegliere gli orari di studio senza nessuna imposizione esterna.

Dall’altra parte però, per poter iniziare un percorso di questo tipo, è necessario avere una buona conoscenza dell’inglese. Questo non solo perché nella programmazione è una lingua molto presente, bensì anche perché la maggior parte di chi decide di diventare programmatore online fa riferimento a materiale in lingua inglese.

In italiano infatti, le risorse sono scarse e limitanti, ed offrono un supporto troppo sottile per poter diventare un programmatore. Inoltre, bisogna tenere presente il livello di qualità del materiale che si trova online.

come diventare programmatore online

Un testo o un video-corso scarno di approfondimenti, esempi e nozioni non potrà essere considerato una buona base d’apprendimento. A tal proposito, c’è anche da sottolineare la restrizione dell’utente per quanto riguarda il confronto con l’autore del contenuto, che molto spesso è del tutto assente.

In alcuni casi però, si ha la possibilità di interagire con altri programmatori che hanno scelto il percorso da autodidatta facendo riferimento ai forum disponibili online. Queste communities offrono un sostegno non indifferente al chiarimento di dubbi o perplessità, e lo spirito dei partecipanti è di massima coesione.

Infine, l’ultimo aspetto da considerare per quanto riguarda l’apprendimento da autodidatta è l’assenza di una certificazione che attesti le competenze apprese. Questi documenti sono essenziali per potersi diversificare nel mondo della programmazione e, più in generale, nel mondo del lavoro.

Diventare programmatore con A-Sapiens

Il nostro centro di Formazione e Certificazione offre tutti i corsi relativi al mondo dell’informatica per ampliare le conoscenze di studenti e lavoratori.

Oltre ai corsi ECDL/ICDL e quelli inerenti al pacchetto Microsoft Office, noi di A-Sapiens diamo l’opportunità anche di imparare i linguaggi di programmazione.

Seguendo i nostri corsi si ha la possibilità di ottenere una Certificazione Ufficiale che attesta le competenze apprese nel campo della programmazione. Questo documento arricchisce il curriculum di una persona dandogli la possibilità di aumentare le sue possibilità nel mondo del lavoro.

Corsi di programmazione A-Sapiens

Nel nostro centro, i percorsi di formazione sono stati così suddivisi:

  • Corso Programmazione in PHP
  • Corso Programmazione in Java
  • Corso Programmazione in Javascript
  • Corso Programmazione in Python
  • Corso Programmazione in HTML e CSS

Tutti questi corsi sono tenuti da docenti certificati, che accompagnano gli studenti durante il loro percorso con il fine di fargli superare l’esame finale. Inoltre, a differenza di molte realtà formative, offriamo la possibilità di seguire le lezioni da remoto.

Invece di doversi presentare in aula, lo studente potrà interfacciarsi con il docente del corso tramite il proprio pc, da casa o dall’ufficio. Per poter interagire in modo efficiente con il docente sarà necessario disporre della connessione Internet, di un paio di cuffie e di alcuni software che verranno comunicati dalla segreteria.

Volendo, si ha la possibilità di scegliere le lezioni individuali o di gruppo, in base alle proprie preferenze. Il percorso formativo per ogni linguaggio di programmazione prevede un totale di ore di frequentazione necessarie per poter aderire all’esame finale. Solitamente, per le lezioni individuali si parla di 30 ore, in gruppo da remoto 33 ore e in aula di 44 ore.

Il quantitativo di ore va in crescendo in base all’ambiente a cui è esposto lo studente. La formula one-to-one con il docente, per esempio, gli consente di prestare maggior attenzione alle nozioni, ed è per questo che richiede appena 30 ore per poter accedere all’esame finale.

In ogni caso, durante le lezioni verranno toccati tutti i punti salienti per poter consentire all’iscritto di padroneggiare in totale autonomia il linguaggio di programmazione scelto.

Al termine delle ore prestabilite per il corso, in base alla formula d’apprendimento selezionata, si potrà accedere ad un test ufficiale pre-esame. Questo consente allo studente di verificare il livello delle competenze apprese prima di passare al test finale.

Quest’ultimo dovrà essere sostenuto in una delle 12 sedi ufficiali indipendentemente dalla tipologia di apprendimento scelta. Qualora il risultato fosse positivo, il candidato riceverà una Certificazione Ufficiale che attesta le competenze apprese durante il percorso formativo.

CONTATTI

ROMA

SEDE DIDATTICA ATC E AMMINISTRATIVA
Via Giano della Bella 18, 00162 Roma
(+39) 06 442 426 86
(+39) 06 442 025 68

SEDE TORINO ATC

Torino:
Via San Donato 59, 10144
(+39) 011 192 17092

ALTRE SEDI DI CERTIFICAZIONE:

Milano:
Corso San Gottardo 19 Int. 1, 20136
( 39) 02 4944 8572

Firenze:
Viale Belfiore 10, 50144
(+39) 055 3241 233

Bologna:
Via Guglielmo Marconi 51 40122
(+39) 051 022 6489

Genova:
Corso Andrea Podestà 8, 16128 
(+39) 010 539 9783

Bari:
Via Carrante, 9 – 70124 BA
(+39) 080 2056 949

Catania:
Via Tarelli, 3 - 95022 - Aci Catena
presso TESI Automazione srl
(+39) 095 7643 817

Padova:
Via Savonarola 217 - 35137 Padova
(+39) 049 823 5815

Napoli:
Via San Giacomo 32, 2 piano - 80133
(+39) 081 006 3612

Cagliari:
Viale Cristoforo Colombo 88
Piano 2° - Quartu Sant'Elena
(+39) 070 7966972

RESTA CONNESSO



ENTE ACCREDITATO

A-SAPIENS

logo-unisapiens-150

Mettiti in contatto con noi!

Inviando il presente modulo accetti il trattamento dei dati personali da parte di A-Sapiens secondo quanto disposto dalla nostra informativa sul trattamento dei dati personali.

© 2020 Gruppo A-Sapiens - Via Giano della Bella 18, 00162 Roma - UniSapiens s.r.l. - P. IVA 13972011004 - Web by

× Contattaci su WhatsApp!